Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Nuove patologie sociali

Obiettivi

L’Unità di ricerca si propone di:

 

1. individuare le principali caratteristiche del gioco d’azzardo patologico anche attraverso l’indagine e l’analisi delle modalità con le quali il fenomeno si manifesta nelle fasce giovanili e, in particolare, le caratteristiche psicologiche e psicopatologiche dei giocatori che si rivolgono o vengono orientati ai Servizi presenti sul territorio;

2. verificare quali tipi di interventi pubblici vengano attualmente offerti, con particolare attenzione a:

- le strutture pubbliche e associative che si fanno carico di tale tipo di utenza;

- la loro localizzazione funzionale sul territorio;

- i servizi che erogano per trattare la patologia;

- la conformazione e la funzionalità delle equipe di lavoro che si occupano in maniera specifica del gioco d’azzardo patologico;

- la percezione degli utenti e dei loro familiari circa l’efficienza ed efficacia del percorso di cura intrapreso;

3. utilizzare i dati ricavati per pianificare specifici interventi con cui promuovere e migliorare la prevenzione e la cura delle patologie legate al gioco d’azzardo e il recupero sociale dei pazienti.

Per approfondire le caratteristiche psicologiche e psicopatologiche dei giocatori patologici del territorio toscano verrà definito un campione clinico di soggetti che, avendo già sviluppato una patologia conclamata, si rivolgono ai servizi presenti sul territorio per programmi di trattamento.

Tale obiettivo verrà affidato al coordinamento scientifico del Dipartimento di Scienze della Salute (e in particolare alla responsabilità della Prof. Franca Tani).

 

RISULTATI ATTESI E CRITERI DI VERIFICA

Ciò che ci si attende dall’intervento e dalla sua messa in opera interdisciplinare

⇒ sul piano cognitivo, verranno individuate, anche nei diversi ambiti della realtà socio-territoriale toscana, le dimensioni e le modalità empiriche che il fenomeno del Gioco d’azzardo patologico va assumendo, al fine di superarne ogni rappresentazione evocativa ovvero una configurazione statistica, aggregata per macro territori e basata su mere ipotesi di stima. In particolare, si potrà disporre dei risultati territorialmente e socialmente puntuali di una ricognizione sul campo.

⇒ sul piano dell’organizzazione e della funzionalità operativa delle azioni, dei servizi e delle strutture territoriali, pubbliche e associative, che risultano deputate alla prevenzione e al trattamento del gioco d’azzardo patologico o che necessitano di essere attivate allo scopo, l’intervento fornirà uno specifico disegno organizzativo e funzionale, fondato e calibrato sulle dinamiche reali del fenomeno nella situazione territoriale data. Un disegno organizzativo al quale le amministrazioni coinvolte potranno attingere ai fini di una specifica progettazione a scala territoriale integrata.

 
ultimo aggiornamento: 20-Gen-2016
Unifi Home Page Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali Dipartimento di Scienze della Salute

Inizio pagina